F.A.Q. – Domande frequenti

 

  • Si può fotografare/filmare liberamente in Corea del Nord?

Vi sono dei divieti per quanto riguarda la ripresa di materiale e installazioni militari, così come i soldati in uniforme. Per il resto non vi sono altre limitazioni, se non nei musei in cui ciò è espressamente indicato o in casi particolari che la guida vi segnalerà. In caso vi si chieda di cancellare una fotografia fatta per errore a un obiettivo vietato, l’indicazione va seguita per evitare sanzioni o limitazioni alle future visite per tutto il gruppo.

 

  • Può un giornalista visitare la Corea del Nord?

Sì, ma unicamente con un visto professionale adatto (che vi possiamo aiutare a ricevere) e in nessun caso un giornalista può farsi passare per turista.

 

  • Cosa succede se il mio visto viene rifiutato?

E’ una situazione estremamente rara. Nel caso in cui dovesse succedere, vi rimborseremo quanto da voi anticipato per il viaggio da noi organizzato, escluse evidentemente le eventuali spese da voi già affrontate per viaggiare fino in Cina (ad es. il biglietto aereo fino a Pechino). Vi consigliamo un’assicurazione di viaggio qualora foste costretti a cancellare il volo da e per Pechino.

 

  • Posso viaggiare in Corea del Nord con un timbro sudcoreano nel mio passaporto?

Sì, non è un problema.

 

  • Ci saranno microfoni nella mia camera di hotel?

Evidentemente non possiamo saperlo con certezza (come peraltro in nessun paese al mondo!) ma è estremamente poco probabile che un turista ordinario possa rappresentare un pericolo e dunque essere sorvegliato dagli apparati della sicurezza nazionale nordcoreana. Benché un turista non si possa muovere liberamente da solo come i altri paesi, noi non abbiamo mai avuto la sensazione di essere spiati.

 

  • Posso portare il mio laptop, tablet, cellulare all’interno del Paese?

Sì, si possono introdurre laptop, tablet, cellulari, smartphone e walkman personali. Tuttavia bisogna ricordarsi che in Corea del Nord il vostro abbonamento telefonico o dati non funzionerà e non vi è il wi-fi. Se lo desiderate potete però comprare in loco una carta SIM per chiamare i vostri amici o familiari all’estero ed è anche fattibile avere un accesso internet 3G. Si tratta però di servizi extra non sempre a buon mercato: in caso vogliamo averli rivolgetevi a noi in anticipo per conoscere i prezzi.

 

  • Come sarĂ  il cibo?

L’alimentazione negli hotel a noi convenzionati è normalmente di buona qualità in rapporto ad altri paesi asiatici. E’ vero però che il cibo potrà essere troppo speziato per le abitudini alimentari occidentali o per stomaci sensibili, per questo consigliamo a questa tipologia di turisti di portare con sé medicamenti di primo intervento contro la diarrea o contro l’acidità.

 

  • Sono vegetariano o vegano, sarò costretto a mangiare carne?

Assolutamente no, tuttavia è importante avvertirci con anticipo, così che possiamo informare i nostri partner coreani che si preoccuperanno di garantire gli alimenti adatti.

 

  • E se mi ammalo?

Qualora un turista si dovesse ammalare o si dovesse ferire durante il suo soggiorno in Corea del Nord, riceverà un trattamento sanitario di assoluta qualità presso l’Ospedale dell’Amicizia di Pyongyang che è al servizio anche degli ambasciatori e del personale diplomatico. Consigliamo caldamente in ogni caso di avere un’assicurazione malattia che copra anche il rientro in patria nel malaugurato caso si debba interrompere il viaggio a causa di problemi di salute.